Leggere in spiaggia non è mai stato così facile.

25 aprile, i 10 libri per ragazzi che raccontano la Liberazione ai più piccoli.
25 aprile 2018

Un libro può, senza dubbio, essere un ottimo compagno di spiaggia. Le letture estive sono da sempre al centro di mille consigli e “il libro da mettere in valigia” è un best seller per blog e riviste. Cosa leggere in spiaggia? Una lettura fresca, protemmo rispondere con una freddura! Vorremmo però concentrarci sul come leggere prima ancora che sul cosa leggere. Vi volevamo consigliare tre invenzioni che possono rendere la lettura piacevole e davvero rilassante.

La prima cosa da acquistare è il “reggi libro”. Il “reggi libro” da dito è piccolo, però rende molto più facile leggere con una mano sola. Ecco questa e altre comodità pensate per i lettori. Di sicuro aiuta i lettori che, in piedi, sull’autobus o in metropolitana faticano a tenere aperto un volume con una mano sola. O chi legge a letto. Potreste però sperimentarlo in spiaggia, leggere con una mano mentre sorseggi il tuo mojito o spalmi la protezione ai bambini. Insomma che comodità!

Diciamoci la verità, leggere in spiaggia è figo, rende fighi. Uno dei problemi più grandi che deve affrontare il lettore in spiaggia è la scomodità dei lettini. Non che lo siano di per sé, ma per leggere sono una delle sedute meno comode. A pancia in su, tenendo il libro alto sopra gli occhi mette in ombra proprio il viso con conseguente abbronzatura a macchie. E mal di braccia. La posizione a pancia in giù, appoggiati sui gomiti, causa dolore a schiena e spalle, oltre che al collo. Ecco allora il lettino perfetto per la lettura: ha un buco in cui infilare il viso, come quello per i massaggi. Così ci si può stendere comodamente e leggere, abbronzandosi.

 

Un altro ottimo alleato per leggere in spiaggia, ma anche in qualsiasi altro luogo all’aperto, è lo schermo di plastica trasparente da posare sopra le pagine. Permette di leggere senza che il vento scosti le pagine. Funge anche da protezione contro gocce d’acqua, bibite rovesciate e gelati che si sciolgono. E tiene anche lontana la sabbia. Maldetta sabbia…

 

Questi tre semplici ma brillanti consigli li abbiamo trovati in un articolo su IlLibraio.it, evavamo in spiaggia e non leggevamo un libro ma un tablet. Oggi, invece, siamo in redazione e ci sono circa 45 gradi all’ombra. Stateci vicini. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *